Presentazione dell’Iress Lazio

L’IRESS Lazio, Istituto per la ricerca economica, storica e sociale E.T.S. nasce dalla necessità di organizzare attività di studio e ricerca in modo sistematico per promuovere un pensiero critico fondato sull’analisi scientifica delle trasformazioni economiche e sociali, soprattutto nella regione del Lazio e nella città di Roma.

L’IRESS Lazio si propone di indagare non solo le disuguaglianze e le forme di lavoro e sfruttamento, ma anche le dinamiche interne al sindacato e le aspirazioni della classe lavoratrice. Si riafferma l’importanza della storia e della memoria, soprattutto in un contesto di attacco revisionista alla storia della Resistenza e del Movimento Operaio, con l’obiettivo di difendere e approfondire la conoscenza della nostra storia come parte vitale di un progetto di trasformazione.

Nell’ambito della crisi della Sinistra, l’IRESS Lazio intende svolgere anche il ruolo di “Casa della cultura”, promuovendo una politica culturale che riconnetta la politica e il mondo della cultura. Si ritiene che la letteratura “working class” possa contribuire a formare un nuovo immaginario delle classi lavoratrici. A questo scopo, l’IRESS Lazio promuove il Premio Letterario “Giuseppe Di Vittorio” insieme alla Fondazione Di Vittorio e alla CGIL di Roma e del Lazio.

L’IRESS Lazio mira a coniugare pensiero critico e conflitto sociale, creando nuovi luoghi di incontro e invitando studiosi, intellettuali, quadri sindacali e militanti a operare in sinergia per rendere fertile questo scambio di idee e conoscenze.

Presentazione dell’IRESS Lazio >>>

Davide Conti, Eugenio Ghignoni, Roberto Iovino, Giada Polillo, Laura Sudiro.